Accademia Merletti De Amicis - Merletto Italiano

Vai ai contenuti

Menu principale:

Accademia Merletti De Amicis

I Protagonisti > Lombardia

Cantù (CO)


L'Accademia Merletti nasce nel 1995 presso il Collegio Arcivescovile "De Amicis" di Cantù con il fine di riproporre l'insegnamento del merletto a fuselli alle allieve. Il successo è immediato e costante nel tempo, tanto che attualmente i corsi sono frequentati da una media di ben 200 allieve.
L'Accademia si propone lo studio e la divulgazione del merletto non solo nel suo ambito, ma anche attraverso varie collaborazioni con istituzioni esterne; in questo senso, vanno ricordati gli stages tenuti dall'Accademia in varie occasioni, l'istituzione nell'ambito dei corsi di una sezione progettazione, le mostre organizzate presso svariate prestigiose sedi, ed in particolare la mostra annuale organizzata in collaborazione con l'AMI (Associazione Merlettaie Italiane) presso il Museo della seta di Como, le numerose partecipazioni a manifestazioni importanti, come la Biennale del merletto di Cantù e la Biennale del merletto di Sansepolcro, le pubblicazioni.
In occasione della Biennale di Cantù 2005, l'Accademia ha esposto una selezione di veli neri da sposa, tipici della tradizione canturina: non esisteva, infatti, l'abito da sposa e solo il velo nero, che veniva donato dal fidanzato, indicava tale condizione. I veli esposti, provenienti da famiglie della zona e da collezioni private, hanno così offerto ai visitatori non solo la loro bellezza, ma anche una testimonianza di un'antica tradizione.
Di particolare rilievo per il suo pregio, sotto questo profilo, la recente pubblicazione di un volume dedicato al Punto Venezia, primo di una serie a carattere enciclopedico dedicata alle varie tecniche tradizionali canturine. Nel libro, corredato da molte belle immagini e da un'ottima prefazione storica, si spiega questa tradizionale tecnica del merletto italiano partendo da alcuni merletti antichi facenti parte della collezione del Museo Poldi Pezzoli, ricostruiti e reinterpretati in chiave moderna. Degno di nota il fatto che nel libro si fa uso del "codice colore", una rappresentazione grafica molto nota a livello internazionale ma che si sta affermando solo ora in Italia. Al libro si accompagna una serie di videocassette che spiegano passo dopo passo le tecniche di lavorazione del Punto Venezia.
Da ultimo, l'Accademia ha realizzato, nell'ambito del progetto "Training and Learning", una serie di lezioni, in videocassetta o DVD, concepita come un sistema d'apprendimento a distanza che per gradi successivi permette di apprendere la tecnica del merletto a fuselli.
Il 7 dicembre 2005 le rappresentanti dell'Accademia sono state ricevute da Papa Benedetto XVI, al quale hanno donato una veste ornata di merletto, realizzato da un gruppo di detenute del carcere di Como. La veste è stata indossata dal Pontefice in occasione della Veglia natalizia. Per questa iniziativa di coinvolgimento e di recupero delle detenute, il Ministro della giustizia ha concesso all'Accademia un'onorificenza.



 
View Costantino Landino's profile on LinkedIn
Copyright 2015. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu