Mostra del Ricamo a mano e del Tessuto artigianale Valtopina - Merletto Italiano

Vai ai contenuti

Menu principale:

Mostra del Ricamo a mano e del Tessuto artigianale Valtopina

Gli Eventi > I Reportages > 2018

XVIII Edizione

31 agosto - 1 e 2 settembre 2018

www.mostravaltoipina.it



Cresciuta nel tempo, grazie all'instancabile attività, alla passione, alla competenza della Scuola di ricamo di Valtopina e in particolare di Maria Mancini, la Mostra del Ricamo a mano e del Tessuto artigianale è una delle più importanti manifestazioni a livello nazionale, sia per numero di visitatori, sempre crescente, sia per la qualità e la quantità della sua offerta, da sempre attenta al profilo culturale e all'innovazione oltre che alla tradizione e agli aspetti commerciali.


"La mostra è diventata luogo di incontro e di scambio, di salvaguardia dell'artigianato artistico e di promozione della inventiva delle donne del nuovo millennio. Negli ultimi anni l'apertura all'artigianato di altre nazioni riconferma come il filo, parlando un linguaggio universale, sia veicolo di pensieri, di cultura e di messaggi di pace" (Locandina 2018, presentazione).


La manifestazione si svolge da sempre all'inizio di settembre e si articola in più sezioni ed eventi. Oltre agli stand delle varie scuole e associazioni, che si propongono ognuna con le rispettive attività e novità, e a quelli dell'area commerciale - un centinaio in tutto, gli espositori nell'edizione 2018 - degno di nota è innanzi tutto l'incontro culturale "Riflessioni sul tessile", dedicato quest'anno alla tecnica Hispellum, di cui è stato possibile ammirare anche, nell'ambito della mostra, alcune bellissime realizzazioni a cura di Rosalba Pepi. Sempre molto interessante è poi il concorso "Ricamare l'Umbria" che registra sempre una cospicua partecipazione, anche qui, di notevole qualità, a riprova della costante vitalità del settore. Il tema di quest'anno, "Il filo della speranza", ha posto l'accento sul fenomeno delle migrazioni e sull'accoglienza; il primo premio è stato assegnato alla toccante opera di Maria Grazia Giacomini "In memoria".
Da alcuni anni, poi, si è data una particolare rilevanza al merletto mediante la costituzione di un apposito spazio di "Sperimentazioni contemporanee", a cura di Maria Bissacco, la cui ben nota competenza ha consentito di presentare tecniche e personaggi del merletto poco noti in Italia ma di grande levatura tecnica ed espressiva, che hanno certamente contribuito alla diffusione di nuove idee e a formare, anche nel pubblico dei non addetti, una visione del merletto meno tradizionale e più in linea con i nostri tempi. Quest'anno, le meravigliose creazioni di Maria hanno "dialogato" con l'Encaje Arabesco Cordobes di Angel Sànchez Sirviente, ispirato ai rilievi esistenti in complessi architettonici andalusi ed eseguito con filati di seta, d'oro e d'argento, con risultati di grande eleganza e raffinatezza.
Infine - last but not least, anzi! - le mostre organizzate presso il Museo del Ricamo e dell'Arte tessile (che da solo merita una visita) hanno consentito alle artiste del mondo tessile di confrontarsi con temi di notevole spessore culturale ed artistico in un contesto diverso da quello del concorso consentendo risultati considerevoli, premiati dal successo e dall'interesse del pubblico che numeroso ha ammirato i lavori esposti e acquistato gli ottimi cataloghi, ricchi di contenuti e di buone immagini. La mostra di quest'anno, "Textile idea. Intrecci tessili", è stata inaugurata il 31 agosto e resterà aperta fino all'8 dicembre 2018.








 
View Costantino Landino's profile on LinkedIn
Copyright 2015. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu